username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Mariapina Abate

in archivio dal 15 nov 2012

08 luglio 1958, Angri (SA) - Italia

segni particolari:
Da ragazzina, scrivevo versi sulla carta del pane...

26 agosto 2018 alle ore 22:14

Poi, una sera

Mi liberò dalla disarmonia
quel tuo bussare con nocche leggere
alla mia vita
in una sera fatta di vento.
Mi lasciai carezzare
dal tuo parlare piano
e tra le linee dei miei palmi
tracimarono emozioni.

Lago calmo e accogliente
fu il tuo sguardo
dentro i miei occhi
colmi di silenti inverni.
E fu lungo quelle sponde
che ricominciai a cercare
il mio perduto sogno
io... che avevo scordato persino il colore del cielo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento