username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Mauro Pinzone

in archivio dal 24 mag 2014

09 aprile 1959, Albenga (SV) - Italia

segni particolari:
Segno zodiacale ariete.. ascendente sagittario.. convinto, musicista scrittore artigianale di versi e canzoni

mi descrivo così:
scrivo canzoni perché sento il bisogno quasi fisico di farlo, perché le mie canzoni esprimono l’unica verità o le molte verità di un anima disordinata, distratta e costantemente in bilico; scrivo canzoni perché è l’unica maniera di descrivere quello che ho dentro e che non so esprimere sinceramente

21 giugno alle ore 20:14

ares non ama il mare

Il racconto

Ares non amava il mare, così come non amava tutto ciò che sembrava non avesse una fine e che potesse nascondere qualcosa di sconosciuto. Lui aveva costantemente bisogno di certezze, e il mare era una di quelle cose che non gliene dava, o almeno lui ne era convinto. Ares amava la tranquillità e le concretezze, anche minime, che danno soddisfazione, che puoi toccare, sentire, vedere nella loro interezza, persino annusare.Non che gli mancasse la curiosità, il desiderio di esplorare, conoscere, però il tutto doveva avere una finalità concreta, reale e immediata… quindi il mare non gli dava queste certezza, oltretutto non comprendeva l’utilità di tutta quell’acqua, almeno si fosse potuta bere!!
Ares diede un ultimo sguardo a quella prateria azzurra senza apparente fine, si alzò e con lentezza aristocratica si andò ad accoccolare sulla gambe del suo protetto, lisciandosi il pelo e facendo le fusa…

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento