username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Mauro Pinzone

in archivio dal 24 mag 2014

09 aprile 1959, Albenga (SV) - Italia

segni particolari:
Segno zodiacale ariete.. ascendente sagittario.. convinto, musicista scrittore artigianale di versi e canzoni

mi descrivo così:
scrivo canzoni perché sento il bisogno quasi fisico di farlo, perché le mie canzoni esprimono l’unica verità o le molte verità di un anima disordinata, distratta e costantemente in bilico; scrivo canzoni perché è l’unica maniera di descrivere quello che ho dentro e che non so esprimere sinceramente

23 settembre 2017 alle ore 9:57

Porte

Il racconto

Il sogno è sempre quello... ho una chiave in mano, una chiave in ferro di quelle di una volta, pesanti, che profumano di antico.. è una chiave che mi trascina lontano nel tempo, fuori dal tempo, a cavallo del tempo. Davanti ho una porta, in legno colorata, con striature rosse, gialle, verdi.. non so quello che dall'altra parte ci sia, ma so che la chiave che ho in mano è quella giusta.. attorno non c'è nulla, solo luce..guardo la chiave, guardo la porta, so che dovrei aprirla, so che dall'altra parte c'è qualcosa o qualcuno che potrebbe darmi gioia, calmare quell'inquietudine che mi pervade da anni.. lo so.. ma penso a tutte quelle porte che ho già aperto e che dopo aver trovato la gioia ho trovato anche combustibile che ha alimentato quell'inquietudine.. guardo di nuovo la chiave.. guardo la porta..e poi le faccio incontrare.. dolcemente.. senza fretta.. non è quello che incontriamo sulla nostra strada che ci rende felici, perchè è dentro di noi che dobbiamo trovare la felicità.. e questo devo ricordarmelo sempre, nel caso in cui quella porta dovesse poi chiudersi..

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento