username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Patrizia Solazzi

in archivio dal 20 set 2007

30 maggio 1955, Milano

mi descrivo così:
Sono una scultrice, scrivo per dare lentezza alla polvere che troppo rapida passa tra le mia dita.

04 dicembre 2007

Presto, sussurrato appena

Regalando un Presto
accennammo un canto,
adatto al volo
della corda

 

rondinella
dalle ali affilate
coteggiata dal vibrato

 

Presto

 

appena sussurrato
fatica di mani tremanti
il respiro se si avverte
nella sala
ordina la coerenza
quella metallica onda
che
dal petto inserisce l'anima

 

Presto
insieme ardendo
dove lento trattieni
il correre

 

vergine arrivo
dove sarà
che un ritmo incantato
verserà la sua celebre
mano
nel
casto desiderio

 

dove incredibile
il suono destina

 

Presto Presto
un violoncello
non smetterà
ansioso di attaccare il suo
cello alla viola

 

Timida sarà
rotonda e struggente
tra i campi ordinati
questa piccola
orma di noi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento