username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Riccardo Querciagrossa

in archivio dal 16 dic 2005

02 ottobre 1975, Forlì

mi descrivo così:
Sono laureato in lettere e storia, amo leggere e scrivere, e mi sto specializzando per diventare insegnante. Oltre alla letteratura amo la musica, l'arte, la storia, la filosofia e le discipline umanistiche in generale.

16 dicembre 2005

L'ombra su tutto

Sfoglia le pagine:

com’eravamo, ricordi,

“Imagine”

noi cantavamo.

E sempre noi

noi che ridevamo,

noi che spendevamo,

negli anni Ottanta

(e l’utopia già

buttata via).

Lady di ferro,

nei denti il coltello:

c’erano guerre, miserie,

c’illudevamo

stessero là.

E ancora noi, ricorderai,

che prendevamo

il sole a Bali,

a Sharm el Sheik,

nei ruggenti

anni Novanta

di Wall Street.

E poi:

eccoci noi

col naso in su,

cadono torri,

scoppiano bombe,

treni, bus, metropolitane

e la guerra

ora è anche qui.

Anni Duemila:

Ratzinger-Bush,

ed i cinesi, la crisi,

i fondamentalisti

e i finanzieri,

pensieri neri:

l’Ombra è su tutto.

Chiudi le pagine

e non piangere:

quando esci,

spegni la luce.

Commenti
L'autore ha scelto di non ricevere commenti