username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

08 maggio alle ore 23:21

Alle correnti

Mi ci vedo a incamerare aquiloni
come attimi di uccelli tramortiti di grida
 
muovere segni radiosi da gelate,
da ceppi d’inverno.
 
Strappare la radice a una canzone
nata nel petto,
lanciarla più in là del vicinato.
 
Cos’è in fondo una porta?
non è legno pronto a fiorire?
 
Mi studio percorsi a matita, disegno
un viraggio proprio lì, sopra la cima.
Dall’altra parte, ricordo
costruivano nidi
gli amori mai finiti.
 
Quelli sospesi alle correnti
per leggerezza.
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento