username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

22 maggio 2019 alle ore 17:41

Dentro Hope

Hope abita sotto il blu come tutti
solo che il suo è qualche tono più giù.
Lui parla una lingua sconosciuta - ma non è quello-.
Dice “siamo con noi” non è un'incertezza
“io sono te, tu potresti essere me”.
 
Ci crede: il dentro è uscito e intorno è così grande.
Perciò colpisce a ripetizione la tempia: pulsa la vita circolare dei gesti.
Il carillon della giostra meccanica dà vita a un balletto da burattino
senza un compagno, dietro al volo passato per lui e rimasto da sempre.
Un richiamo in un Fuoritempo dove ogni lingua è coro -è spiazzante-.
Lo spartito lo leggono tutti -anche Hope trova la chiave-.

 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento