username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

24 marzo 2018 alle ore 16:54

Il corpo è uno e le città distanti

Altrove è
dove mi sveglio con la voce giusta
 
la luna soffia sui crateri
quello che manca qui, in terra conosciuta.
 
E passano i giorni respirando
i turni si ripetono
 
rimbalzano tra altre musiche [delle conchiglie
di stasi e diacronia].
 
Il corpo è uno e le città distanti come il cuore
per essere sfarfallio ventilo con le mani
 
un promemoria d’epoche, ognuna spinge
nel non finito con orme di rinascita.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento