username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

15 giugno alle ore 15:40

Suprema in viola (la Superbia)

Suprema in viola, predatrice 
l’aura che offusca
quando passa sola in cammino
da altezze funamboliche d’odio 
silente nel manto, scostante 
e cieca, d’un oppio di duramadre
-un’orgia di nicchia che arride dagli inferi.
Vorresti raggiungerla, carpirne il sottinteso,
le punte chiodate delle iridi.
Amarla e detestarla
scolpirne la statua d’altera
il suo graffio intangibile
come la morte quando spigola
dietro l’esasperante veletta.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento