username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

29 gennaio alle ore 17:44

Trama insoluta

Quattro - dico quattro
e ora lo nego
Saranno stati (almeno) fasci multipli
i visi implumi, i cuscini
affossati al posto solito
dove non fa male il rimbombo
non scricchiola l’osso
 
[posso cambiare il corso
di quello ch’è stato?]
 
Mi dava una razza di bacio
una razza bastarda di commiato
di notte a barba rasata (di freddo)
e un sorso d’uva bugiardo
versava alla bocca -la lingua legata 
al fruttato, gli antociani più blu
nel furto del sonno -dentro al fumo
 
L’ho visto? era un passaggio di stato
dove non vedo
oltre gli stucchi delle gambe
o forse il solco insoluto
tra la destra e sinistra del corpo
 
Non l’ho visto
era intero e diceva cose spezzate
Spergiuro, giurava d’esser leggero
sorvolandomi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento