username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Salvatore Messina

in archivio dal 07 dic 2005

06 agosto 1939, Catania

segni particolari:
Un neo sotto la pianta del piede sinistro e una moglie.

mi descrivo così:
Dolce e selvaggio quanto basta e viceversa.

07 dicembre 2005

Dei figli miei

E' sera
Con gli occhi con la mente
in te sovrano
s'addormono i peccati
l'infami tuoi pensieri consacrati
dei bimbi il corpo dilaniato offeso
il sacro latte di tua madre
(quello che hai infangato ucciso)
ma
dei figli miei
(quelli che hai stuprato)
quale altro dio dalla croce
me li depone.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento