username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Silvana Poccioni

in archivio dal 23 apr 2007

29 agosto 1949, Rocchetta A Volturno (is)

segni particolari:
Maniacale convinzione che la memoria sia il bene più prezioso che l'uomo possiede.

mi descrivo così:
Sono nata nella Centrale ENEL di Rocchetta a Volturno e vivo dal1983 ad Agnone, in Molise. Ho pubblicato nel 2002 il mio primo volume "In fondo al mattino" per le Edizioni Eva, nel 2008 "Quare id faciam", per la collana "La stanza del poeta", a cura di G.Napolitano e il

28 ottobre 2016 alle ore 12:24

Decrittare il messaggio

Decrittare il messaggio
e scoprire che in fondo
                tutto
era chiaro.
Porte cieche propone
questo cammino continuo
incessante
del saggio.
Aperta la prima
è amaro conforto il passaggio.
Tra sfingi di pietra
sgretolate dal peso dell’orma
ancora cercare il sentiero.
Il sole
          intanto
disegna oblique le ombre
sul nostro fuggevole viaggio terrestre
mentre il tempo
col mutevole volo planato d’un albatro
tra stanche stagioni
prepara lento la nave a varcare
quale alto mare?
Decrittare il messaggio
e scoprire che in fondo
                         nulla
era chiaro.
 
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento