username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Silvana Poccioni

in archivio dal 23 apr 2007

29 agosto 1949, Rocchetta A Volturno (is)

segni particolari:
Maniacale convinzione che la memoria sia il bene più prezioso che l'uomo possiede.

mi descrivo così:
Sono nata nella Centrale ENEL di Rocchetta a Volturno e vivo dal1983 ad Agnone, in Molise. Ho pubblicato nel 2002 il mio primo volume "In fondo al mattino" per le Edizioni Eva, nel 2008 "Quare id faciam", per la collana "La stanza del poeta", a cura di G.Napolitano e il

13 dicembre 2007

I vecchi (a Natale)

Hanno le lacrime facili
e una tristezza impotente
(la pena improvvisa
di vivere
o di morire)
le incanala negli alvei
sottili
scavati nel viso
dal tempo.
Tele di ragno
su volti rugosi.
E chiedono poco.
Una presenza
e una voce
quando cresce la solitudine
tanto
che l’anima
per sostenerla
incrocia le braccia sul cuore.
 
Agnone, dicembre 2007

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento