username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Slawka G. Scarso

in archivio dal 10 nov 2006

02 settembre 1977, Roma

segni particolari:
Non scrivo poesie, ma racconti che vanno frequentemente a capo.

mi descrivo così:
Ancora adolescente mi sono auto-pubblicata il mio primo racconto: l’ho fotocopiato in una decina di copie e regalato ai parenti per Natale. Si inizia così, no?

31 gennaio 2012 alle ore 8:54

Il vino in Italia

di Slawka G. Scarso

editore: Castelvecchi

pagine: 368

prezzo: 14,37 €

Acquista `Il vino in Italia`!Acquista!

Per chi è appassionato di vino, dopo aver letto questo libro, ti vien voglia di metterlo in valigia e intraprendere lo stesso viaggio di Slawka G. Scarso: girare la nostra bella Italia, da nord a sud, dal Müller Thurgau del Trentino, al Nero d'Avola della Sicilia. "Il vino in Italia" è un'operazione editoriale perfetta, perché dentro c'è di tutto: c'è l'esperienza di un'affermata giornalista di vino, c'è la storia di tanti viticoltori che svolgono con passione un mestiere fatto di duro lavoro ma anche di tanta poesia. Ci sono consigli utili su dove andare a pranzare, di locande e trattorie dove puoi assaggiare la genuinità e la bontà dell'inestimabile patrimonio italiano: la cucina. C'è una moltitudine di vini per tutti i gusti e per tutte le tasche.
E' un viaggio dai mille odori, dalle mille emozioni, dalle mille storie. Ci sono regioni storiche del vino, come il Piemonte o la Puglia, ma ci sono anche tante gradevolissime sorprese, di posti dove, pur di far vino, si trovano compromessi con la natura. Tra i tratti più affascinanti di questa guida romanzata, c'è l'incontro diretto con i produttori. Slawka si fa raccontare come si gestisce un'azienda vinicola, se si tratta di una tradizione di famiglia o di un'illuminazione, di una scelta di vita. Quali sono i sogni o le difficoltà di un mercato, dove spesso, il marketing su scala internazionale scalcia via la qualità di tanti piccoli produttori.
Ma ciò che l'autrice sottolinea è l'orgoglio che mettono questi viticoltori nel portare avanti le loro sfide, e tanti piccoli sogni. Il successo è determinato dal duro lavoro, dall'esperienza e dall'innovazione introdotta dalle nuove generazioni. Agganciato ai cardini della tradizione e del progresso, il livello qualitativo del vino italiano conserverà sempre una posizione di primo piano sul panorama enologico mondiale.
"Il vino in Italia" sono ben 368 pagine che racchiudono un invito a viaggiare per vino, "perché chi viaggia per vino, sa bene che il vino è solo parte di un territorio fatto anche di cibo, natura e arte".

recensione di Paolo Coiro

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento