username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Viola Corallo

in archivio dal 21 giu 2017

24 gennaio 1990, Ferrara - Italia

26 giugno alle ore 18:53

100 anni

Il racconto

Sorvoli una città con una giungla di grattacieli.
Aprendo la mappa che hai disegnato in un sogno, la appunta.
Se te ne vai, posso passare i prossimi 100 anni solo a guardarti.
Quegli occhi sono già come un angelo che svolazza verso un dominio maturo.
Lasci cadere il tuo bagaglio pesante sul pavimento e scappi.
Le tue dita circondano la mia schiena con un potere che cerca l'amore.
Sì, ti amo così! Anche se me ne pento da 100 anni.
Ho intenzione di guardare quel sogno brillante nel tuo cuore da molto lontano.
Mai dire addio
Perché questa non è una separazione eterna.
Mai dire addio
Non aprire le ali e portarmi via il battito del cuore!
Sì, ti amo così! Ora non sei legato da nessuno, se solo potessi afferrare quella libertà, sei un angelo svolazzante.
Solo le cicatrici della felicità rimangono mentre il tempo passa e il tempo che guardi indietro diventa la stagione più luminosa.
Se te ne vai, posso passare i prossimi 100 anni solo a guardarti.
Quegli occhi sono già come un angelo che svolazza verso un dominio maturo.
Mai dire addio
Questi ricordi saranno la storia del nostro amore.
Mai dire addio
Il mio battito cardiaco sarà l'unica cosa rimasta invariata.
Mai dire addio
Perché questa non è una separazione eterna.
Mai dire addio
Non aprire le ali e portarmi via il battito del cuore!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento