username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Viola Corallo

in archivio dal 21 giu 2017

24 gennaio 1990, Ferrara - Italia

20 settembre 2017 alle ore 14:02

*Buon Autunno a tutti*

Il racconto

La barca dà un brivido morbido mentre corro sulla sabbia,sono sorpresa di vedere le sue vele piuttosto tritate e strappate, le sue strisce bianche e blu, una volta vibranti, svaniscono in un grigio stanco. Mi tolgo gli occhiali e guardo in giro. Quando la luce del mattino, una volta così cotta e pallida, diventava abbastanza nitida per dipingere il paesaggio con ombre? Quando i sentieri, una volta scintillati di sabbia di spiaggia, si trovano ora cosparsi di foglie gialle morbide.
Sospirando, raccolgo i miei capelli e salgo fuori dalla stanca nave estiva.
Ogni mezzanotte, il giardino rimarrà in silenzio, la sua orchestra di cicale è sparito.
Presto gli alberi si stancheranno dei loro abiti verdi e si impregneranno nei vestiti ardenti della caduta.
Iniziamo il viaggio in un'altra stagione e il mio cuore si avvia con ogni passo che prendo. Passo attraverso i giardini sbiaditi e sorrido, sapendo che saranno presto pieni di cavoli,già ci sono le zucche viola,arancio, azzurre. Dal nulla, un vento agile comincia a ondeggiare sui miei capelli. Il mio passo accelera,intorno ad una curva in strada, si respira una fragranza debole di fumo di legno e cacao caldo,cannella e abete.
Penso che solo alcuni giorni fa, mi sono seduta nella languidità di agosto sotto quell'abete. 
Voglio correre direttamente nelle braccia dell'autunno con un sorriso sul viso.
Chiunque voglia e desideri può unirsi a me?:)
"Signore è il momento, l'estate è stata molto grande, posa la tua ombra sugli alberi, e sui prati lascia che i venti vadano lenti, gli ultimi frutti che siano pieni e dolci.
Dà altri giorni caldi meridionali, premi loro per il compimento della dolcezza nel vino celeste ".

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento