username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Walter Lazzarin

in archivio dal 02 nov 2011

08 ottobre 1982, Padova - Italia

segni particolari:
Nato a Padova ma vivo altrove. Morirò? Forse. Intanto scrivo.

mi descrivo così:
2011: pubblico il romanzo "A volte un bacio"; 2012: pubblico la raccolta di racconti "21 Lettere d'amore"; 2015: pubblico "Il drago non si droga"; romanzo che promuovo tramite il progetto Scrittore per strada; 2016: lavoro per la Rai, a Dribbling; 2017: pubblico Ventuno vicende vagamente vergognose.

22 giugno 2012 alle ore 12:25

Il protagonista non muore mai, o quasi

Intro: Esercizio sul dialogo

Il racconto

- Sto uscendo con una ragazza.
- Sua madre lo sa?
- Sua madre è morta.
- Ti diverti proprio a farmi sentire in colpa.
- È la verità.
- Lo so.
- No, davvero sua madre è morta.
- Questo non importa: la mia era una battuta di alleggerimento e non meritava una replica.
- Il problema è che lei ha già il ragazzo.
- Il problema allora è del cornuto.
- Ma il fatto che lei tradisca mi dà fastidio.
- Fattela e basta.
- Lo sai che non sono il tipo.
- Nemmeno io e ti capisco ma sai, mi sto immedesimando nella parte del conducente che dà consigli al protagonista mentre lo porta chissà dove.
- Quindi sarei io il protagonista?
- Finora hai detto cose che ti fanno sembrare timido e idealista e il lettore si immedesima sempre in personaggi del genere. Anche uno espansivo si ritiene timido in fondo.
- Perché?
- Tutti pensano di poter fare di più di quanto facciamo, nessuno pensa di usare al massimo il proprio potenziale: ecco il motivo per cui al lettore sembri tu il protagonista di questa storia nonostante sia io a parlare di più, a guidare, a risultare più brillante.
- Non sopporto questo tuo continuo riferirti al lettore, io ti stavo parlando di una cosa concreta e tu mi trascini nell’Aldilà.
- Cosa intendi?
La macchina va a schiantarsi contro un tir proveniente dal senso di marcia opposto.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento