username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Marcello Caloro

in archivio dal 24 gen 2009

13 ottobre 1960, Taranto

04 marzo 2009

Il melograno

Vieni al mio giardino
Vestita da baccante
Cogli dal melograno
Il frutto più rubizzo
Che aperto ti si offre
E poni le gemme nel fiele.

 

Adagia la gota nivea
Sul ventre mio disteso
E suggi alla fonte di Priapo
Foriero di sogni vogliosi
Nelle notti vissute piangendo
Il mio corpo distante dal tuo.

 

Lascia che disponga
Le rosse perle amare
Dai vertici svettanti
Delle floride colline
Fino al boscoso monte
Odoroso di selvaggio muschio.

 

Percorrerò la via tracciata
Indugiando con le labbra
Ad ogni piccolo fremito
Giunto al favo palpitante
Attingerò al copioso miele
Saziandomi di dolcezza.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento