username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 16 set 2009

Valentina D'amico

29 novembre 1970, Guagnano
Segni particolari: Occhi profondi
Mi descrivo così: Vivace,simpatica,solare, schietta,emotiva,sensibile, estroversa,onesta,anticonformista per indole ribelle per scelta,fedele,leale,sincera,inguaribile romantica,gelosa, possessiva,ma il tutto compensato con la mia smisurata dolcezza. Semplicemente IO!
Mi trovi anche su:

elementi per pagina
  • 11 gennaio 2010
    Parliamo

    Vieni,
    sediamoci e parliamo un po'.
    Parliamo di quando il tempo era tempo e i tuoi occhi come anche i miei,
    erano accesi da mille speranze e non come adesso che sembrano stelle capovolte.
    Parliamo e riempiamo l'aria di parole:
    saranno strumento di difesa per chi vuole sopraffare il tuo Essere.
    Parliamone...
    Non lasciare che il silenzio innalzi un muro d'ombra che non ti fa vedere la vera essenza della vita e fa impigliare il tuo cuore da erbe carnivore.
    Vieni,
    sediamoci e parliamo un po' di quando il tempo era tempo.

     
  • 29 dicembre 2009
    Indifferenza

    Quando estirperò dal cuore l'ultima radice la farò bruciare al fuoco dell'indifferenza,
    cospargerò la cenere nei tuoi occhi e quando dal cielo pioveranno sassi correrai al riparo.
    Ma troverai chiusa la porta del grande rifugio e ti inseguirà il grido infinito del mio silenzio.

     
  • 29 dicembre 2009
    Ci vuole tempo.

    Ci vuole tempo per mettere ordine nei pensieri,
    ma se un giorno tu lo trovassi raduna anche la più piccola cosa,
    il dettaglio,
    la dolce e triste parentesi,
    le voci del silenzio,
    la nenia accorata del cuore e i sospiri dell' anima.
    Raccogli tutti i frammenti e ricomponi il museo del tuo vivere.

     
  • 29 dicembre 2009
    Dov'eri.

    Tu dov'eri quando l'ansia e la paura prendevano il mio vivere e per non cadere mi aggrappavo come un'edera al muro di una speranza che avevo eretto ai margini del mio pensiero?


    Tu dov' eri per darmi una mano e accendere insieme le stelle?


    Forse eri dall' altra parte del mondo, o forse non sei mai esistito.


    Ma se ci sei e vuoi raggiungermi non camminare al contrario.

     
  • 29 dicembre 2009
    La tua immagine

    Un giorno toglierò la tua immagine dalla cornice del mio pensiero
    e lascerò entrare l'oceano per soffocare l' urlo della mia anima,
    fino a che non si plachi e torni ad immergersi negli armoniosi colori della vita,
    dove il tempo non conosce tramonto e il sole sorge sempre di primo mattino.

     
  • 29 dicembre 2009
    Non chiamarmi Amore.

    Non chiamarmi Amore: tu non sai amare, cuore di vetro.


    Mai sulle tue labbra ,fredde come l' inverno, bruciò la dolcezza di un bacio.


    Non ebbi mai Amore da quel corpo tuo, che mi rese prigioniera.


    Non chiamarmi Amore: non posso più sognare.


    Strappo alle ore e ai giorni che mi restano, l'illusione di questo Amore bugiardo, soffocando nel pianto le mie lunghe notti.

     
  • 29 dicembre 2009
    Finzione

    Sotto il nome dell'amore hai frugato nei miei sentimenti, facendone tuoi i segreti più profondi, racchiusi dentro questo povero cuore, che, fiducioso, si era aperto alla speranza, come un grande balcone di fronte al sole che sorge.
    Finzione, menzogna, lo hanno deluso, lasciandogli una ferita che nemmeno il tempo potrà rimarginare.

     
  • 29 dicembre 2009
    Tempesta

    C'e' aria di tempesta nell' oggi del mio vivere.


    Non riesco a contenere questo graffiante pensiero che cerca di scalare la ripida montagna dell' anima, dove si nasconde l'invisibile nemico che con mano maestra scava solchi profondi per fare appassire le radici del cuore.


    Mi sento come un albero, che la bufera del vento ha sradicato, e rassegnato aspetta di cadere al suolo; ma radici profonde tu hai lasciato dentro l'anima mia, che, trepida, attende il tuo forte sostegno.


    Vorrei strappare dal mio cuore questa funesta nostalgia e colorarla di celesti sensazioni.


    Annega il mio pensiero in questa triste realtà, ma la visione tua mi appare.


    Tu, sospinto dalle onde, rubi miei segreti e parli al mio silenzio che impetuoso mi avvolge.


    Ho cercato di allontanare queste fitte nubi per fare spazio all' arcobaleno, ma le grandi ali del falco hanno coperto l' orizzonte e ogni cosa rimane immutata.


    Solo questa mia attesa con piglio tenace si aggrapppa allo spigolo di un ritaglio di tempo.

     
  • 29 dicembre 2009
    L'occhio buono del cielo

    Quando ti accorgi che niente è come prima, il tuo tempo da protagonista è passato.
    Allora il tuo pensiero prima di chiudere il copione recita all' anima l' ultimo atto, mentre l' occhio buono del cielo lascia aperto il sipario ad una nuova platea.

     
  • 29 dicembre 2009
    Se...

    Se un giorno ti parlassero di me, vorrei che nei tuoi occhi si accendesse la stessa luce di quando sul mio viso si specchiava la primavera e ti inebriavi al profumo dei miei pensieri.


    Se un giorno ti parlassero di me e sul mio viso ci fosse il riflesso del tramonto, vorrei che si accendesse nei tuoi occhi la stessa luce di allora, anche se i pensieri avranno l'odore acre del tempo.


    Ma se nessuno ti parlasse di me conserva nel tuo cuore almeno la mia immagine.

     
  • 29 dicembre 2009
    Attesa.

    Finiranno i tuoi giorni razionali,
    chiusi nella corazza dell'indifferenza
    e la solitudine ti coglierà di sorpresa
    e colpirà dritto al cuore.
    Sarà quello il tuo tempo peggiore,
    perché intorno a te ci sarà solo l'urlo del silenzio
    e nessuno ti aiuterà
    a raccogliere i pezzi
    di quel mosaico d'amore
    che ti faceva rivivere l'alba dei freschi mattini.

     
  • 28 settembre 2009
    Passione mia!

    Un tremito segreto,
    mi ha colto quando ti ho conosciuto,
    in un momento di alta marea nella mia vita.
    Un capriccio del destino averti incontrato.
    Cinque minuti... una sera...
    e un momento di vita cambiato,
    in un attimo.
    Non bisogna rinunciare mai alla speranza,
    bisogna sempre trovare il coraggio di vivere di nuovo.
    Ma, con te, perfino dopo tempo
    che mi ero imposta a viva forza,
    di tenermi alla larga da tali emozioni,
    mi basta incontrarti per precipitare nel vortice di una passione inebriante,
    mai provata.
    Ma, tali momenti meravigliosi
    che possono mutare profondamente i nostri destini,
    mi tengono lontano da te,
    uomo per me sconosciuto.
    Nonostante dal profondo del mio io,
    dell'anima e del cuore,
    cresce la convinzione di conoscerti da una vita.
    Non è Amore ma passione,
    solo la passione vivrà dentro di noi!