username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Vincenzo De Mare

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Vincenzo De Mare

  • 01 settembre 2012 alle ore 4:13
    La Donna in Bianco e Nero

    Dorme nella sua infelicità di plastica
    E' la donna in bianco e nero
    Troppo grande per soffrire, troppo piccola per gioire ancora.

    Versa lacrime a colori
    E' la donna in bianco e nero
    Troppo sola per amare, troppo amara per la folla

    La voce del suo cuore canta i versi de "I Fiori del Male"

    Troppo bella per tacere, troppo triste per parlare
    E' la donna in bianco e nero
    Sente la Luna nel petto

    Troppo poco colore si infrange sulle scogliere della sua anima
    E' la donna senza tinte
    Spoglia il tuo cuore e brucia la tua maledetta frustrazione

                                                                                                                                A te che soffri.

  • 24 agosto 2012 alle ore 4:00
    A cena con il Vento

    E' permesso?
    Posso Entrare?
    Mi chiedevo se ci fosse un posticino nella tua vita, anche un posto in piedi...

    Magari potrei portarti un sorriso sincero, lo poggerei in disparte aspettando che ti accorga che è lì.
    Forse potrei portarti una bottiglia di parole, ottima annata, retrogusto di freschezza e genuinità.
    Avrei anche un dolce di cioccolato e affetto con una spruzzatina di gioia, una delizia dopo l'insalata di fiori d'Agosto.
    Ti offendi se porto il pane?
    La crosta è croccante e profumata come la Luna, la mollica è soffice e morbida come il cuscino su cui poggio il mio cuore quando ti vedo.

    E' permesso?
    Posso entrare?
    Mi chiedevo se fosse possibile entrare nella tua vita dalla porta secondaria, in punta di piedi, con una bottiglia di vino nella mano destra  e un cartoccio di sole e nuvole sul palmo della sinistra.

    Vorrei sapere se è possibile varcare la soglia di casa tua senza sfiorare nemmeno con l'anima la tua pace interiore
    Vorrei sapere se posso planare insieme al tuo spirito libero per un po' e sentire che profumo ha l'aria nella tua scia

    Che ne dici... Posso entrare?

  • 04 luglio 2012 alle ore 18:50
    Lussuria Rossa

    Ci sono uomini che hanno paura delle parole.
    Ci sono donne che amano l'idea d'aver paura di restare sole.
    Ci sono uomini inconsapevoli che la vita va oltre il sesso e le esigenze fisiologiche. Ci sono donne che, per scappare da loro stesse, non aprono la mente ma le gambe in cerca di affetto.
    Ci sono uomini che hanno il vestito da principe azzurro ed hanno paura di indossarlo.

    Ci sono donne che aprono gli armadi dei loro fidanzati e alla vista di quel vestito color cielo, scappano impaurite.
    Ci sono uomini che collezionano orgasmi.
    Ci sono donne che collezionano abbandoni.
    Uomini e Puttane, Donne e Puttanieri.
    E' il solito gioco perverso dei ruoli, c'è chi ama e c'è chi mente.
    Principi azzurri disoccupati, Donzelle ciniche che chiedono cartine.
    Sfumature, sesso, tramonti e alcol.

    Non sono un principe ma vesto Blu Notte
    Poeta egoista che sfida la Sorte
    Canto le arti e le gioie disfatte
    Svengo nei sogni e muoio in disparte

    Cavalco sincero il più infame egoismo
    O sono cattivo o questo è realismo
    Spenta una Wiston, ti sento bussare
    Love me honey, non puoi recitare...

    Non sono un Principe ma vesto Blu Notte
    Un Poeta urbano gonfiato di botte
    My Life is a joint, your mounth is a pleasure
    Smoke me baby, enjoy my great treasure....