Gian Genta
  • Savona
  • 15/03/1944

Biografia

Sono ostile fin dalla più tenera età non so se questo è un bene ma ne vado orgoglioso.

Segni particolari

Non so di tappo.

Seguimi

Scritti da Gian Genta

10 su 84

Dall’avversario che scegli si capisce chi sei.

C'è qualcosa di tremendo nelle persone disperate: sono più pericolose delle persone senza principi.

Ogni attimo per essere compiuto passa sotto i colpi del sacrificio.

Con l’andare degli anni sostituisci la quantità degli amici con la qualità sino ad arrivare alla solitudine per poi capire quanto preziosa sia la tua compagnia.

L’apparenza erbaccia imbastardita nel campo degli inerti imbratta tutto ciò che è terreno.

In amore metti a nudo il corpo mai l’anima.

Gli attimi sono l’ingrasso dell’impazienza per quanto si possano espandere segnano solo il profilo della nostra biografia.

Non solo l’amore anche l’amicizia pretende riposo.

All’incrocio del buonsenso c’è sempre un lavavetri anche se puoi farne a meno.

Mentre si dimenticano le confidenze non le dimentica mai colui che ascolta.