username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Decio Carli

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Decio Carli

  • 09 novembre 2007
    Parole

    Nel giallo mattino
    parole scomposte
    leggere danzano
    come foglie
    senza appiglio.
    Al suono improvviso
    dei tuoi passi decisi
    rapide fuggono
    cercando altrove
    il senso perduto.

  • 02 ottobre 2007
    Sabbia

    Un muro di sabbia contro il mare.
    Il mare ne prende e noi aggiungiamo.
    Un'onda quasi lo distrugge ...
    ma lo ricostruiamo,
    con pazienza.
    E' un gioco!
    Ancora,
    contro queste onde testarde
    che avide lo lambiscono.
    E intanto cresce
    a loro dispetto.
    Ora che la sfida è vinta
    il gioco è finito.
    Resto a guardare
    mentre scivola
    lentamente
    verso il mare.

  • 13 luglio 2007
    Suggestions

    I'm back,
    knocking on the door,
    I'm back,
    don't look for me more.
    I'm back,
    I'm really back,
    and I'm white and black,
    the red bloody Jack.
    I'm a sailing cat
    and you' re a mouse on deck ...

  • 11 luglio 2007
    L'attesa

     Slegato
    dal tempo passato
    inseguo
    domani lontani.


    Stregato
    da sogni strani
    mi sveglio
    svogliato.

     

    Come acqua di mare
    scivola
    la vita tra le mani.

  • 09 luglio 2007
    Treno

    E’ pronto a divorare la lunga strada.
    Aspetta che sia l’ora.
    Infine si muove.
    Lentamente, dolcemente
    ti porta via.

  • 09 luglio 2007
    Volo

    Senza memoria
    vengo al calore
    che forte
    scioglie la cera
    delle mie ali.

  • 09 luglio 2007
    L'estraneo

    Dal di fuori
    mi osservo
    curioso:
    sul letto
    disfatto
    il corpo
    disteso.
    Intorno
    soffusa
    la luce del giorno.
    Ritorno
    a me stesso
    perplesso.

  • 06 luglio 2007
    La mia immagine

    Ho cercato la mia immagine
    nei tuoi occhi,
    tra le tue labbra,
    risalendo un fiume di parole,
    frugando tra segreti ricordi,
    davanti a specchi senza luce,
    tra i mille oggetti
    d’una stanza vuota,
    nelle vetrine dei tuoi desideri.
    La mia immagine non c’è.
    Niente riflette la mia immagine.