username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilio Basta

in archivio dal 21 nov 2012

28 giugno 1945, Venosa (PZ) - Italia

mi descrivo così:
Sono un sensibile sognatore, amante di tutta la poesia di autori emergenti.

16 marzo 2014 alle ore 9:41

Amica

 
 
Accarezza la solitudine
Quel fiore smarrito
Nel prato di maggio
E mai dolcezza protesse
Avrei dovuto seminarti
Nel giardino segreto
Ma il vento di luglio
Ti ha portato lontano
Ai confini del tempo
Spegnendo la tua vita
Il futuro spalancato
Nel pudore straziante
Di sogni impalpabili
E di stelle girandole
Ti appare davanti.
Dolce fiore smarrito
Mordi questi attimi
Senza ombre oscure
E l'orma del petto
Scalfita sul verde
Da carezze del vento
Ti faranno volare lontano.
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento