username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilio Basta

in archivio dal 21 nov 2012

28 giugno 1945, Venosa (PZ) - Italia

mi descrivo così:
Sono un sensibile sognatore, amante di tutta la poesia di autori emergenti.

21 maggio alle ore 20:24

La Sorgente

 
Dalle vette della montagna
Lo zampillio di una sorgente
Limpida, fresca e spumeggiante
Si precipita frettolosa a valle
Fotografata dai raggi del sole.
Al mutare dei pensieri del cielo
Quasi per magia cambia forme e colori.
 
Lungo la sua corsa si nutre e si gonfia
Ora scivola, ora corre, ora si riposa
E cambiando velocità, vive nel suo letto.
 
È come la vita umana
Diritta, tortuosa e piena di ostacoli
Sempre in sintonia con il tempo che và.
È una mamma
Che partorisce la sua creatura
Si nutre
Cresce
Matura
Diventa adulta
Per continuare una nuova vita nell’Aldilà.
É il fiume che muore e rinasce
Dentro, in un mare Infinito.
 
 
HAIKU
 
Ruscello quieto!
Le mie gambe bagnate,
Un gambero morde.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento