username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilio Basta

in archivio dal 21 nov 2012

28 giugno 1945, Venosa (PZ) - Italia

mi descrivo così:
Sono un sensibile sognatore, amante di tutta la poesia di autori emergenti.

10 dicembre 2014 alle ore 16:59

L'Anfiteatro Dell'Esistenza

 
 
Illudersi per sperare
Esistere per vivere
 
Nella strada dell’uomo
La quiete dell’oscurità
 
Con le luci dell’accaduto
Nella voglia del bagliore
 
Il divertimento dei venti
Nei riflessi del chiarore
 
Per rifilare illusioni
All’errare nei sogni.
 
Ho udito nel vallone
I rumori del faggeto
 
Ho vissuto sogni a metà
Nell’alba di un tramonto
 
È rifiorito il trascorso
Di una strada segnata
 
E a briglia sciolta ho camminato
Tra rupi, querce e foglie allegre.
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento