username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Enza Iozzia

in archivio dal 16 feb 2012

16 aprile 1972, Modica - Italia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2012.

mi descrivo così:
Io sono il prototipo della persona normale, ma con qualcosa di speciale: spontaneità, entusiasmo e voglia di imparare, il tutto accompagnato dalla consapevolezza dei miei limiti. Sempre sorridente, nella speranza che ogni mio sorriso porti "letizia" nel cuore di chi soffre.

13 ottobre 2013 alle ore 17:31

Enza Iozzia dixit:

L'errore più ricorrente è quello di voler sempre interpretare i comportamenti degli altri quando ci feriscono. La maggior parte delle volte non esiste alcuna spiegazione logica, o scusante a quei dolori che ci hanno provocato. E spesso ci ostiniamo a cercare continue interpretazioni a quei comportamenti. Allora a questo punto, la scelta migliore è allontanare chi ha l'abilità di far soffrire chiunque incroci il nostro cammino.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento