username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Enza Iozzia

in archivio dal 16 feb 2012

16 aprile 1972, Modica - Italia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2012.

mi descrivo così:
Io sono il prototipo della persona normale, ma con qualcosa di speciale: spontaneità, entusiasmo e voglia di imparare, il tutto accompagnato dalla consapevolezza dei miei limiti. Sempre sorridente, nella speranza che ogni mio sorriso porti "letizia" nel cuore di chi soffre.

09 giugno 2014 alle ore 7:52

Soffio ardente

Accade che il vento soffi ancora,
e ti celi dietro un grande albero
per proteggerti.
E lui soffia forte, impetuoso,
non hai le forze per reggere.
Il vento ti lascia lì inerme,
cambiando direzione.
Ma era il tuo vento,
lui furioso alimenta quel fuoco sopito in te.
Tu nascosto dietro quella quercia che adesso arde come fosse un ramoscello, ti lasci quasi cullare da quel vento che tanto temevi.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento