username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Enza Iozzia

in archivio dal 16 feb 2012

16 aprile 1972, Modica - Italia

segni particolari:
Nel Comitato dei Lettori dal 2012.

mi descrivo così:
Io sono il prototipo della persona normale, ma con qualcosa di speciale: spontaneità, entusiasmo e voglia di imparare, il tutto accompagnato dalla consapevolezza dei miei limiti. Sempre sorridente, nella speranza che ogni mio sorriso porti "letizia" nel cuore di chi soffre.

16 maggio 2013 alle ore 23:18

U ritrattu( il portafotografie)

Ogni matina m 'arrisbigghiu cu na miludia,
na punta ri suli trasi ra finestra
e si posa supra a tia.
du ritrattu n'capu o cantaranu
ri du juornu filici ca a nozzi vi purtau
Oh mattri comu si surridenti
cu l'uocci cini ri felicità,
a braccettu co ma papà,
Nu surrisu anticu senza malizia,
nu sorrisu ca mai ciu vitti
n'tì la facci ri la terra.
lu raggiu ri suli stamatina
bi fa ciù beddi,
i capiddi ri ma matri a tuppu cugghiuti
e lu ciuffu ri lu ta sposu pattri miu
mi potta lu pinzieri a lu cinema ri di tiempi.
E' comu nu proiettori,
stamatina ntì du fasciu ri suli viru
ma matri ca travagghia a machina,
pi cusiri a cammisa a ma patri e,
a sira che ugghi a causetta ci fa!
e mentri lustru a cunnici
taliu cu pinsieri r'amuri,
i sa labbra sempri surridenti
si muovunu e aciddu aciddu mi rici:
grazzi ri cori figghia
si tutta a vita mia.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento