username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Grazia Finocchiaro

in archivio dal 18 mag 2017

Messina

segni particolari:
Mi chiamò, la seguii, e non mi sono più separata da lei: la mia Poesia

mi descrivo così:
Sono libro aperto, basta che mi sfogliate con cura, con attenzione, con rispetto... e mi svelo con sempici versi... Ma se stropicciate la pagina non sarà più concessa alcuna confidenza. 

06 giugno 2018 alle ore 19:22

SE DIVERRAI LUCE INFINITA

SE DIVERRAI LUCE INFINITA
 
 
Se questo silenzio avesse
parole, non ci sarebbe inciso
ai muri della metropoli
il dubbio del nostro amore,
al risveglio non troverei
pavimenti vacillanti,
i passi andrebbero leggeri
come di giugno il vento.
In te amore
si dissolverebbe la cupezza
se insieme muovessimo il mare
se scalassimo la montagna
del sorriso, se non mi negassi
i caldi abbracci
che percorrevano le nostre vene
in fuoco d’artificio.
Se diverrai luce infinita
abbaglierai tutta l’anima mia
impetuose le nostre finestre
si spalancheranno
al cristallino riverbero
del mattino.
*
 (Grazia Finocchiaro)
 
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento