username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Marco Buggio

in archivio dal 23 ago 2008

10 settembre 1978, Lecco

segni particolari:
Sto scrivendo racconti per le seguenti riviste indipendenti: Artuindenfair; Gustorana webzine e con il settimanale on-line romano "Parole fuori le mura" READING di Poesia e Racconti Surreali

mi descrivo così:
Credo di essere un essere, e fin qui ci siamo... sogno ed interagisco con quello che vivo e viceversa; non sono uno scrittore, né un poeta, né un artista, né un attore. Sono tutto questo insieme... contemporaneamente

02 settembre 2008

Vuoto

Questa notte ho posato
Il mio spazio in altre dimensioni.

 

VOLA VOLA VOLA VOLA VOLA VOLA VOLA

 

Vuoi raggiungermi?
Vuoi veramente aprirti a quello?

 

Odio, mi odio e addio a Dio,
oggi ho vagato, oggi è un passaggio,
a braccetto,
a tentoni;
strisciando.

 

CAPIRE CAPIRE CAPIRE CAPIRE CAPIRE

 

Verso di loro, verso da bere e riverso,
mi copro le orecchie,
ancora,
vorrei;
non si può.

 

RICORDO RICORDO RICORDO RICORDO

 

E poi tutto scompare, in quel posto
potrei ritrovarlo,
non ora,
adesso;
mai più.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento