username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maria Lo Monaco

in archivio dal 22 dic 2015

30 marzo 1959, Roma - Italia

segni particolari:
Un alito di vento... tra i colori dell'arcobaleno!

mi descrivo così:
Spettinata, sorridente e testarda, insomma... "tremenda"

05 luglio 2016 alle ore 10:36

E tu, cosa sei..

Lasciami guardare oltre.
Lasciami il diritto di sognare.
Hai voluto privarmi di qualcosa che avevo.
Era la mia vita, bella, o brutta, era quella che avevo.
Incomprensibile è quello che tu hai fatto a me.
Mi hai dato il modo di sognare, 
e poi mi hai tolto l'aria del respiro.
L'unica colpa mia, è stato crederti vero,
ma non lo eri, eri una comparsa,
in questo mondo che è una farsa.
In quella nostra storia che non era.
Ecco, ma che cos'era...
e tu, cosa sei..
quando ti guardi nello specchio,
dell'anima tua, dimmi che cosa vedi.. 
tu, cosa ti credi..
quando guardi i tuoi figli negli occhi,
ti sei mai chiesto cosa puoi insegnargli..
Puoi dirgli, bene ragazzi, nella vita fate finta.
Fate finta di essere quello che non siete.
Se potete, fingete,e se qualcuno vi ama,
feritelo fin nel profondo.
Perché così è il mondo.
Calpestate i suoi sentimenti,
affondate i vostri denti,
fino a ferirlo, e dilaniarlo.
Rendetelo inerme davanti alla gente,
così imparerà, che amare è solo sofferenza.
E come noi, diventerà.
Cinico, senza umanità.
Aquilablu59

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento