username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maria Lo Monaco

in archivio dal 22 dic 2015

30 marzo 1959, Roma - Italia

segni particolari:
Un alito di vento... tra i colori dell'arcobaleno!

mi descrivo così:
Spettinata, sorridente e testarda, insomma... "tremenda"

10 maggio 2016 alle ore 11:25

Pavido

Sciocca, pazza imbevuta d'amore,
non volli ascoltare la ragione.
E di quell'essere che si definiva impavido,
caddi nel ridicolo della sua viltà.
Come un lampo che squarcia il cielo,
nella pioggia della desolazione,
in quella tela che avrebbe teso un ragno,
io vidi solo un verme che strisciava.
Con guance flaccide, nella sua calvizie,
in preda alla paura di invecchiare.
Si trascinava nel suo essere seriale,
avvizzito in quella messa in scena della sua vita.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento