username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Matteo Brugnaro

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Matteo Brugnaro

  • 15 settembre alle ore 8:33
    La serpe sibilante

    "Una serpe di ambrata tintura mi rasenta la schiena nuda, s'avvicina lenta lenta alla mia nuca e mi stringe senza alcuna premura in una fredda armatura. Mi sibila parole di arcaico sentore, ma una frase spiccava fra le altre: Sei forse tu il peccatore?"

  • 14 settembre alle ore 12:01
    Di giunonico aspetto

    "Di giunonico aspetto è armonia il suo corpo. Sguardi di una fragranza primaverile mi fanno sognare. Labbra sporcate di porpora, dai cui lunghi sospiri odo dolci suoni. Mi tende la mano e taccio in quel tenero abbraccio oltre il tempo."

  • 11 settembre alle ore 11:06
    Ultimi istanti

    "Ti guardo e crollo, fisso il cielo e muoio."

  • 09 settembre alle ore 10:51
    Settembre

    "Al tramontar dell'estate, qualora tutto tace, il primo albore si tinge con sfumature di foglie svanite."

  • 08 settembre alle ore 15:30
    Montagne

    "Quando la mia anima
    reclama la bellezza,
    il mio volto di leva,
    ritrovando me stesso
    sempre innamorato,
    perso nel verde
    di queste antiche montagne."

  • 08 settembre alle ore 15:27
    Come d'incanto

    "Di notte
    come d'incanto
    lune d'inverno."

  • 08 settembre alle ore 15:26
    Oltre la sera

    "Oltre la sera
    ove regna la luna,
    si commuove
    l'anima mia
    senza ombra
    di alcuna bugia.

    Scende la brina
    dai miei occhi
    e il cuore mio batte
    con le stelle danzanti."

  • 08 settembre alle ore 15:24
    Folgore

    "D'improvviso
    una folgore
    di fulgido colore
    squarcia il cielo
    e ammazza il tempo."

  • 08 settembre alle ore 15:23
    Sagace eresia

    "M'inebrio
    di follia
    allorchè vergo
    questa poesia
    di sagace
    eresia."
     

  • 08 settembre alle ore 15:21
    Visioni

    "Visioni oniriche
    si dispiegano
    tra mille nuvole
    sfiorate
    da un sole
    che muore."

  • 08 settembre alle ore 15:20
    Il sapore di un ricordo

    "Malinconico
    brucia lento
    il sapore di un ricordo
    andato nel tempo."

  • 08 settembre alle ore 15:20
    Di stelle vestito

    "Di stelle vestito
    si volta il suo viso,
    levando un grido
    di assordante silenzio."
     

  • 08 settembre alle ore 15:18
    Il veleno dell'uomo

    "Di mondane opinioni,
    di cieche illusioni,
    di effimere passioni
    s'avvelena l'uomo."

  • 08 settembre alle ore 15:17
    Paura umana

    Folate di venti
    si uniscono
    allo stridor di denti.

    Penetra le mie carni,
    si mescola al sangue
    l'intenso gelo
    che prosegue
    dritto dritto
    al cuore.

    Mi sento
    come terra gravida
    di acqua piovana,
    paura umana.

  • 08 settembre alle ore 15:13
    Solitudine

    "Mi trascina
    in basso
    il buio dell'abisso,
    e nel silenzio
    di una profonda solitudine
    cado
    e il mio corpo giace
    su di un roseto
    di sangue e spade
    che mi avvolge
    in un abbraccio straziante
    e suicida,
    ove le mie grida
    vengono inesaudite
    e calpestate
    dalla moltitudine ignorante."

  • 08 settembre alle ore 15:11
    Dedalo

    "In siffatto
    dedalo
    di false lingue
    ed infauste parole,
    s'annebbia il pensier mio.