username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maurice Baroukh Assael

in archivio dal 06 dic 2007

24 agosto 1947, Il Cairo

06 dicembre 2007

Impromptu au Luxembourg

Dove vai bella araba?
Sei comparsa improvvisa
o presagita come un preludio
annunciata dai sandali
che ciabattano sul selciato
Gli occhi, neri e profondi, ridevano
e la pelle chiara traluceva
quasi eburnea
Dal tuo viso spuntava un naso fiero
e la fila bianca dei denti
come volessero mordere il vento
T'immaginerò
con l'anfora colma sul capo
la veste lunga e libera
sollevata dai refoli dell'aria
mentre scorri col tempo di una carovana
infinitamente lungo
o troppo breve
indifferente allo sguardo che scruta il tuo segreto,
segreto di porpore, spezie e stoffe
mistero di oasi
abbacinate di luce
o vaghe di crepuscoli
Poi, sei passata, improvvisa,
né ho potuto chiederti, chi sei?

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento