username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michele Gentile

in archivio dal 27 feb 2014

04 gennaio 1972, Ostia - Roma - Italia

segni particolari:
Vivo!

mi descrivo così:
Poeta.

06 aprile alle ore 12:34

Clone

Troppe domande,
spasmi che non hanno suono.
Maturano strisciando tra i denti
stagionano le labbra,
riscrivono le regole
della buona educazione.
Il modo in cui sorrido,
come mi uccido
sono contrazioni di una lampada
allucinazioni ipnagogiche
di un miraggio qualsiasi
perché si sa…
l’istinto di sopravvivenza
è tipico di un clone,
la rara controindicazione 
di un dolore
che ha smesso di nuocere.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento