username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michele Gentile

in archivio dal 27 feb 2014

04 gennaio 1972, Ostia - Roma - Italia

segni particolari:
Vivo!

mi descrivo così:
Poeta.

24 maggio alle ore 9:50

Questa vita

Pensavamo fosse tutto un gioco
questa vita.
Lo sguardo alto
verso l’orizzonte.
C’è sempre qualcuno o qualcosa
di approssimativo nella memoria
Come quella volta che mi sono perso in spiaggia.
Come quella notte che ti ho perso.
Come quei giorni che mi hanno lasciato andare.
Intanto le ferite sanguinano
il cuore quasi non batte più
ma una bambina
che sa di azalee
 mi porge la mano.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento