username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michele Prenna

in archivio dal 10 apr 2011

19 ottobre 1946, Venegono (Varese) - Italia

mi descrivo così:
Estroverso e comunicativo sono da sempre onnivoro lettore con grosse curiosità intellettuali. Sposato con due figli grandi, terminata la carriera d'insegnante di lettere, ho scoperto la scrittura poetica e la fotografia: hobbies che sinergicamente abbino.

06 ottobre alle ore 11:31

A che serve

A che serve scrivere se poi non si è letti?

Un po' come amare senza certezze
che un palpitare corrisponda ai battiti.

A che serve parlare se ascolta il vento?

Un po' come faticare senza sicurezza
di poter un giorno riposare tranquillo.

Ma che vita sarebbe senza espressione?

Un po' assomiglierebbe al vegetare
o all'esistere istintivo dell'animale.
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento