username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michele Prenna

in archivio dal 10 apr 2011

19 ottobre 1946, Venegono (Varese) - Italia

mi descrivo così:
Estroverso e comunicativo sono da sempre onnivoro lettore con grosse curiosità intellettuali. Sposato con due figli grandi, terminata la carriera d'insegnante di lettere, ho scoperto la scrittura poetica e la fotografia: hobbies che sinergicamente abbino.

13 ottobre 2013 alle ore 10:36

L'infanzia rubata

Che ne sarà di te
piccolina rapita
dall'odio resa bomba
inesplosa per caso?

Ti salverai piccina
che tendi la manina
chiedendo l'elemosina
guidata dal fratello?

E tu bimbo guerriero
più di te grande l'arma
come finisti al gioco
del dare e avere morte?

Domande come queste
ahimè non son legate
a storie ormai remote.

Tutto il progresso nostro
mantiene questa faccia
violenta di miseria
nel corpo e nello spirito.

Se nulla valgon versi
a liberare schiavi
denuncino gli orrori
vergogne per gli uomini.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento