username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Red koldowski

in archivio dal 14 ott 2008

17 aprile 1968, Genova - Italia

mi descrivo così:
Non importa dove e quanto sono nato, dove vivo, cosa sogno…
Io nasco, vivo e muoio scivolando sopra ogni mio verso, appeso alle 
costole d’un sogno, in equilibrio fra le pagine aperte dell’universo.

23 settembre 2009

Lacci ed Eroi

Ricamo la mia vita
Nel gorgo senza fine
D’una risposta.


Libero il perché
Dagli stretti lacci
D’una domanda.


Verso un patetico nulla
Erra il mio
Essere soprannaturale.


Su vaghi sentieri, pestati
Da puttane e miseria
Ho ucciso i miei Eroi.


Inseguo scuse banali,
Cerco rime ed alibi,
Mi distraggo mi tormento.


Se avrò sete?
Berrò le lacrime
Di mia Madre.


Se avrò fame?
Mangerò il cuore
Di mio padre.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento