username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rossella Rossetti

in archivio dal 23 apr 2007

05 marzo 1957, Verbania

mi descrivo così:
Meglio soffrire per chi si ama, che una vita noiosa.

23 aprile 2007

Cosa mi resta di te

Un angolo di solitudine,
in un giorno banale,
tanti ricordi,
dopo tanti pensieri.
Eri lì,
una piccolissima,
meravigliosa,
immobile,
lontanissima nuvola,
nell'immenso azzurro del cielo.
Eri lì,
un fiore di plastica,
Eri lì,
in una fotografia.
Eri lì,
un qualcosa di troppo bello
da guardare,
qualcosa di perso.
Il meglio che mi resta
di te.

Commenti
  • Rossella Rossetti grazie alla redazione del sito aphorism per la pubblicazione del mio scritto.

    31 agosto 2011 alle ore 8:40


  • Paolo Coiro La pubblicazione in Home Page è assolutamente meritata Rossella. Aspetto di leggere altre tue poesie... Complimenti!

    31 agosto 2011 alle ore 9:19


  • Rossella Rossetti ne ho pubblicate parecchie anni indietro, oggi ho perso parte dell'ispirazione, o diciamo qualcuno me l'ha fatta péerdere..

    01 settembre 2011 alle ore 10:14


Accedi o registrati per lasciare un commento