username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rossella Rossetti

in archivio dal 23 apr 2007

05 marzo 1957, Verbania

mi descrivo così:
Meglio soffrire per chi si ama, che una vita noiosa.

26 aprile 2007

Mi manchi

Come la pioggia
alla terra arida,
come la luce al giorno,
come la rugiada
ad una rosa appassita.
Mi manchi
come l'ultimo dei respiri
e sono persa.
Ma come la tosse,
come la febbre,
come la burrasca,
come il fuoco che devasta,
come un urlo di follia,
come uno sfregio,
è stato
il mio desiderio di te.
Per averti fra le mie braccia
ho attraversato
un cerchio di fuoco,
ho visto il colore del sangue,
ho assaporato
il veleno.
Come chi non teme nulla,
neppure la morte.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento