username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rossella Rossetti

in archivio dal 23 apr 2007

05 marzo 1957, Verbania

mi descrivo così:
Meglio soffrire per chi si ama, che una vita noiosa.

26 aprile 2007

Parole

Troppe o troppo poche,
convincenti o indefinibili,
vere o irreali,
indimenticabili.
Parole d'amore,
fiori nel deserto dell'anima,
immense nella fantasia.
Parole scritte nei libri,
tracciate sui muri,
sulle panchine.
Parole ripetute,
per farti sorridere
o forse
per non farti dimenticare
di me.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento