username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Vittoria Carrassi

in archivio dal 17 mag 2012

03 aprile 1966, Brindisi - Italia

mi descrivo così:
I  miei scritti,  parlano di me ...lascio agli altri il giudizio...

07 marzo 2013 alle ore 12:43

Respirami

Respirami…
Ogni volta che scompari tu
Io ti seguo
e mi viene di pensarti
con regali profumati
dai  contorni evanescenti
presi solo per colpire
è difficile capire come fai a recitare
se  riaffiora quel ricordo
respirare piano e a fondo
tutto quello che fa male
respirami forte, respirami a lungo
respirami…

Tante volte ho cancellato
Con le dita e con i baci
Quel passato di menzogne
Che coprivi sorridendo
tra le pieghe di cotone
che cambiavi anche a ore
assetato di conquiste
fatte pure per scommesse
mille volte ho perdonato
i tuoi sbagli e le incertezze…
Respirami  forte, respirami a lungo
Respirami…

Ho ingoiato strani rospi
Dal sapore amaro in bocca
Si poteva anche evitare
Tanto freddo nelle ossa
Tutto il tempo ad aspettare
Il dissolversi dei fuochi
Che ti portano lontano
Mentre parli con gli amici
Di nevrosi sessuali e di attimi felici
pochi attimi perduti
Di bambini innamorati…
Respirami forte, respirami a lungo
Respirami…

Com’ è fredda la panchina
Per chi guarda la partita
E ritorni a far la doccia
Come fossi uscito ora
Con la faccia  profumata
dei tuoi giorni nella colpa
te la porti anche a letto
Ripetendo  che sei solo
Che la vita va bevuta
Fino all’ultimo bicchiere.
Respirami forte, respirami a lungo
Respirami…

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento