username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alex Prosperi

in archivio dal 12 ago 2009

09 luglio 1989, A Cento Metri Da Me Stesso

06 settembre 2011 alle ore 0:35

Poche cose, di sera

Essere un sasso, muto.
Nelle pieghe di una spiaggia assolata gettato
o nella sera assetata disteso,
supino,
il muso alle stelle.
Come molle riposo di amache al vento,
godere del vento.
Soffocato nello spasmo,
un lisciore che attanaglia.
Morso dai denti delle bocche
dei piedi dei passanti
e saltare di soffio in soffio.
Sostare sospeso e godere all'assillo
di un brivido opaco,
un grido di sfida sputato dal cielo.
Essere un sasso, senza sentire, senza sapere.
Muto e sostare...
Sostare.
Stare.
Essere un sasso.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento