username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Anna Maria Di Simone

in archivio dal 23 set 2011

Livorno

24 settembre 2011 alle ore 16:15

Lacrime

Corrono giù
sulle guance
di marmo
lacrime calde,
brucenti.
Precipitano
nel pozzo nero
della notte.
Notte
di mille Padre Nostro
di cento Ave Maria
ma nessun Angelo Custode
che mi porti via.
Fermati cuore
non fare rumore
neppure un fiato
deve dal petto
scappare.
Dove sei
azzurro del cielo?
E tu,
giallo del sole?
Venite, vi prego,
a salvarmi
dal male
di questo nero.
Arriva, eccolo,
è qui...
Lupo o agnello?
Orco o Angelo?
Una carezza, stanotte.
Sognamo, adesso,
fuori dal pozzo.
Sorge il sole
ma ancora
cederà il posto
alla luna
lontana spettatrice
di buio terrore.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento