username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Annamaria Vezio

in archivio dal 22 mag 2012

03 marzo 1955, Firenze - Italia

segni particolari:
"Attento a ciò che desideri perché lo avrai" (detto berbero)...e che sia buono il tuo pensiero perché egli sarà la tua Manifestazione (detto mio).

mi descrivo così:
Operatrice culturale: Critica letteraria. Responsabile editoriale. Organizzatrice eventi culturali. Formazione Studi Umanistici (ampliati nei rami specifici della Psicologia, dell’Arteterapia, del Benessere Psico/fisico e delle arti Figurative). Promuove " l'Arte per Gioia, Arte per Tutti" .

25 giugno alle ore 23:55

I contenitori delle parole

Intro: Stralcio da "Umani per caso"

Il racconto

Le parole hanno due contenitori: la mente e il cuore. 
Nella mente le idee vengono elaborate, allineate, costruite, organizzano il pensiero e lo espongono. Plasmano l'ascoltatore e lo allineano al piano del pensiero. 
Nel cuore le intuizioni si modellano in suoni colori e luci e si esprimono in parole da essi amalgamati. Avvolgono i suoni, colori e luci dell'ascoltatore.
Ascoltare discorsi della mente con la mente, e discernere. 
Ascoltare le parole del cuore, e comprenderle: 
-prenderle e poggiarle sul cuore-.
Se ascolti parole della mente e ti confondono, richiudi la porta, non ascoltare. 
Se le parole del cuore ti confondono l'anima, ascolta l'anima: sa difendersi e discernere da sé, ti spingerà ad allontanare i suoni, i colori e le luci che non sono benigni.
Discerni: ciò che ti fa sentire bene è buona cosa; ciò che ti confonde è il prezzo del dolore... a cui tu stesso dai il valore.
Le parole della mente possono tradire, quelle del cuore mai; in bene o in male, il cuore parla il vero. 
Ricorda: discernimento, sempre. 

25/6/17 h 1,06

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento