username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Bianca Fasano

in archivio dal 04 dic 2011

01 agosto 1949, Napoli - Italia

segni particolari:
profondamente innamorata dell'arte in ogni sua espressione, fortunatamente abile in alcune delle sue possibilità: pittura, poesia, scrittura sotto forma giornalistica, romanzata ed altro. Un passato remoto di danzatrice classica. Ceramista. Ho creato tre splendidi esemplari di esseri umani.

mi descrivo così:
Concretamente piantata a terra come un ulivo secolare del Cilento, ma capace di lanciare i rami verso il cielo, con le foglie da un lato di un bel verde tenebroso e dall'altro argentee.

08 luglio 2012 alle ore 11:18

Abbandono di un figlio.

Lei ti amava, piccolo uomo.
Ti ha portato dentro di sé
nove mesi.
Ed eri un problema: l’addome cresceva
l’osservavano tutti nel suo mondo difficile.
Anche il lavoro, per mesi, si è fatto più duro,
arduo anche da farsi, qualsiasi esso fosse:
non si amano le donne in attesa,
sono un problema
se non sono protette da un uomo, da una famiglia
dalla società.
Vedi dunque quanto ti ha amato:
ti ha tenuto nel grembo,
malgrado qualcuno avrà suggerito che è un nulla
un aborto.
Questione di pochi minuti
e al risveglio sei sola.
Ma lei ti ha amato, piccolo uomo,
ti ha messo al mondo, soffrendo
e nessuno le ha portato fiori
o a sorriso, o le ha offerto un asilo con te.
Ma sei nato, piccolo uomo,
sei stato allattato,
sei stato vestito,
sei stato portato al sicuro e sei vivo.
Non scordare piccolo uomo
nel tempo a venire che tua madre ti amava.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento