username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

16 novembre 2012 alle ore 8:35

Coscienza

Ora che il grigio
mi ha coperto fino
a tingere anche l'anima
e son finiti i giorni irrazionali
chiusi nella corazza
della quotidianità,
lacrime dense d'attesa
indugiano sul mio volto
corrugato e smunto;
le distribuisco per innaffiare
la mia mente inaridita
e per condire
i mei pensieri più insipidi,
per non rinunciare alla speranza
e trovare
il coraggio di andare avanti;
godere,
come non mai prima,
di tutti i colori
delle foglie d'autunno,
gialle,rosse,verdognole,brune
apprezzare
l'alba dei freschi mattini invernali;
passeggiare negli assolati
pomeriggi primaverili,
assaporare finalmente
 le dolci serate estive
e bussare ai sogni della notte
per trovare rifugio
dai fantasmi del domani.
Infine,
raccoglierò tutti i frammenti del passato,
li radunerò nel cassetto
dei segreti più profondi,
prima di chiudere il copione
che reciterà l'ultimo atto
di questa mia bella commedia.

cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento