username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

27 maggio 2015 alle ore 20:58

E facciamoli diventare grida tutti i nostri sussurri

Redimersi
riabilitarsi
e finalmente rivivere

in quest'Umanità piagata
da folli deliri d'onnipotenza

E svegliarsi dal letargo

dopo aver volutamente smarrito
la memoria delle crudeltà del mondo

divenendo noi stessi
testimoni di vera vita vissuta

e imortalare il tutto nell'Intimo

senza pensare al veder
sgretolare le speranze

in questa società marcia

dedita a infamie e cattiverie

a far la spola tra le sponde
di cuori ormai senz'anima
.
cesaremoceo
diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento