username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

09 dicembre 2012 alle ore 12:24

Guardando il mare...

Nell'impetuoso ondeggiare,
creste bianche al galoppo
corrono veloci a riva.
Con forza  s'infrangono,
catapultando
ricordi dissolti
in mille gocce,
tra desideri e angosce,
sulle verginità sepolte
nelle spiagge inquiete
dei miei giorni.
Ascolto la sua voce,
cullata dal vento, 
che mi accarezza,
m'avvolge, 
mi accoccola in un sogno 
desto da tormenti,
seppur col cuore in gola
e gli incubi da spazzare,
mentre il mio destino
vive e muore
nel grembo delle onde.
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento